Vitreescenza Della Rucola

Negli ultimi anni puntualmente a inizio dicembre si notano degli strani disseccamenti, spesso asimmetrici, della lamina fogliare della Rucola, talvolta frettolosamente classificati come sintomo di batteriosi o come ustioni. In effetti vedendo questo danno è difficile risalire alla causa. Tuttavia, monitorando costantemente la coltura, si è visto che queste foglie danneggiate non sono altro che la naturale evoluzione delle giovani foglie, che allo stadio di 1-2 cm si presentavano tenerissime, vitreescenti, rigonfie di acqua e tenere al tatto fino a disfarsi fra le dita se sottoposte a sfregamento. Il fenomeno si osserva in concomitanza di autunni con prolungati periodi caldi e umidi, con scarsa luminosità  ed è fortemente aggravato da fittezze di semina elevate. Un eccesso di irrigazioni e di apporti azotati non equilibrati contribuiscono ad intenerire i germogli. Ancora una volta non si tratta di una carenza, ma di (molti) eccessi.